Salta al contenuto
San Matteo

Si incontra la Chiesa di San Matteo salendo verso il castello, appena superato l'arco d'ingresso.

La chiesa è nominata nel Diploma di Enrico VI del 1193 "Curtem in loco et fundo Rossene cum Rocca et Capella inibi existentibus" e in documenti di poco successivi figura come filiale della Pieve di Caviano. Le sue sorti storiche seguono quelle del Castello di Rossena.

Ricostruita alla fine del sec. XVIII, presenta una semplice facciata a capanna; sul portale una nicchia con la statua di San Matteo e più in alto una grande finestra trapezoidale.

La pianta è  a croce latina, scandita longitudinalmente da tre campate. L'interno, con abside rettagolare, è arricchito da semplici decorazioni a stucco di ordine toscano. La volta a botte è caratterizzata da lunette laterali. Le pavimentazioni sono in cotto con orditura in diagonale.

Altre informazioni

Ultimo aggiornamento

09-11-2022 17:11

Questa pagina ti è stata utile?