Salta al contenuto
San Salvatore

E' aggregata in un unico complesso architettonico alla canonica, al campanile ed ad un altro edificio.

Come le altre chiese della zona, è documentata dal XIII secolo.

Il fronte principale è orientato liturgicamente e suddiviso da un marcapiano in due livelli, il secondo dei quali derivante da una sopraelevazione realizzata tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. I due livelli sono anche contraddistinti da un diverso intonaco. Il portale è incorniciato da una fascia in cotto.  Il campanile, di fattura Ottocentesca, è collocato  sul lato nord, con cella a monofore e copertura cuspidata.

All'interno, le pareti sono interrotte da paraste, su cui corre un cornicione. Nei bracci del transetto sono collocati gli altari della Beata Vergine del Rosario e dell’Annunciazione. Nella parete del coro vi è un dipinto raffigurante il Salvatore.

Il borgo in cui è collocata presenta altri edifici di interesse storico e architettonico.

 

Altre informazioni

Ultimo aggiornamento

09-11-2022 17:11

Questa pagina ti è stata utile?