Salta al contenuto
San Biagio

In una piccola frazione di Gattatico, al confine con Campegine, è documentata dal 1230 l'antica Cappella di Nocetolo (Nuxedulo) sotto la giurisdizione della Pieve di S. Pietro di Campegine.

L'attuale edificio, risalente al 1875, è caratterizzato da linee semplici: la facciata è scandita da paraste doriche di ordine gigante, un frontone centrale e due ali laterali a spioventi.

Sul sagrato in pietra naturale sono collocati quattro leoni in granito individuati dai numeri 1, 9, 3, 0, corrispondenti probabilmente all'anno della loro installazione. La chiesa comunica sul lato sud con la canonica, il cui nucleo originario risale al 1570, e sul lato nord con il campanile, edificato nel 1892.

Ai lati della navata centrale si aprono due navate laterali, con gli altari di San Biagio (lato sud) e del Sacro Cuore (lato nord). Le navate terminano con due ampie cappelle semicircolari, dedicate alla Beata Vergine del Carmine (cappella a sud) e a San Giuseppe (cappella a nord).

Nel coro è collocato il dipinto raffigurante San Biagio che salva un fanciullo, opera di Domenico Muzzi (fine XVIII sec.).

Altre informazioni

immagine google street view

Ultimo aggiornamento

09-11-2022 17:11

Questa pagina ti è stata utile?