Salta al contenuto

L’UNIONE VAL D’ENZA RIPARTE

I SINDACI: “GUARDIAMO AL FUTURO INSIEME PERCHE’ UNITI SIAMO TUTTI PIU’ FORTI”

Data:

26-06-2021

L’UNIONE VAL D’ENZA RIPARTE

Nella seduta del Consiglio dell’Unione Val d’Enza di venerdì 25 giugno, il primo in presenza dopo un lungo periodo di sedute on line, il Presidente uscente Franco Palù Sindaco di San Polo ha ripercorso i due anni della sua difficilissima presidenza caratterizzata prima dalla gestione dell’inchiesta sui Servizi Sociali dell’Unione, poi dalla pesantissima emergenza pandemica, ancora oggi certamente non superata.
“Due anni in cui nemmeno la gestione dell’ordinario è stata facile, due anni di grande sofferenza anche emotiva che ho condiviso con i colleghi ma anche con tutte le lavoratrici ed i lavoratori dell’Unione. A loro ed ai nostri principali interlocutori ed in particolare ad ASL, ASP Sartori e le Organizzazioni Sindacali, va il ringraziamento sentito mio e della Giunta, perché senza di loro non avremmo potuto superare le difficoltà che abbiamo incontrato.” Spiega Palù.
Durante la seduta sono state presentate le linee di mandato 2021-2023 che esplicitano con chiarezza l’intenzione dei Sindaci di investire convintamente sull’Unione e più in generale sulla collaborazione per la definizione di politiche di distretto anche in quegli ambiti non riferibili a funzioni conferite come ad esempio la Cultura, l’Ambiente e la Sostenibilità, la valorizzazione e la promozione del territorio e delle sue eccellenze. La Giunta si assume l’impegno di coordinare le politiche dei comuni rispetto a temi a forte rilevanza sovracomunale andando pertanto oltre quanto fatto sino ad oggi. "Sarebbe sbagliato vedere nell'Unione un semplice adempimento burocratico-amministrativo in un tempo come il nostro, caratterizzato da sfide che travalicano la dimensione del singolo Comune, come la necessità di ripartire dopo l'emergenza Covid attraverso una programmazione di area vasta.
La costruzione del futuro passa attraverso una collaborazione tra Enti territoriali che si riconoscono in radici comuni condivise come nel caso dei Comuni della Val d'Enza”, sottolinea il Sindaco Germano Artioli di Campegine.
Con il nuovo mandato viene introdotta per la prima volta in Unione la delega alle pari opportunità, una delega dal forte valore simbolico che posiziona con chiarezza l’Unione sul tema dei diritti e dell’inclusione. “Non partiamo da zero.” afferma il neo Presidente Ronzoni “sul territorio da anni viene svolto un lavoro importante dal Forum donne Val d’Enza ed i Comuni insieme a diversi gruppi di volontariato hanno sempre promosso azioni orientate alla parità di genere. Faremo quindi prima di tutto un lavoro di messa in rete e valorizzazione dell’esistente.”
Il Sindaco di Gattatico Luca Ronzoni assume dunque la presidenza dell’Unione per il biennio 2021-2023. “Questi due anni rappresenteranno un passaggio assolutamente vitale per la nostra Unione; insieme ci impegneremo per definire una nuova struttura organizzativa e gestionale e, contestualmente lavoreremo con i territori alla costruzione di una visione condivisa di Val d’Enza. Val d’Enza terra di confine, terra di eccellenze, enograstronomiche, ambientali, storiche, architettoniche e culturali, crocevia di esperienze e di popoli, ma anche casa di esperienze di partecipazione e volontariato straordinarie e di un tessuto produttivo solido, competitivo e diversificato. Questa storia merita di essere messa a sistema e valorizzata ed è lo sforzo che intendiamo sostenere tutti insieme per il bene delle nostre comunità”.

Ecco in sintesi la riorganizzazione politica dell’Unione:

PRESIDENTE: Luca Ronzoni (Gattatico)
DELEGA POLITICHE SOCIALI: Luca Ronzoni (Gattatico)
DELEGA ALLA SANITA’: Fausto Torelli (Montecchio)
DELEGA POLIZIA LOCALE E PROTEZIONE CIVILE: Germano Artioli (Campegine)
DELEGA ALLA DIGITALIZZAZIONE E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE: Franco Palù (San Polo)
DELEGA SERVIZI FINANZIARI, PERSONALE E PARI OPPORTUNITA’: Francesca Bedogni (Cavriago)
COORDINAMENTO POLITICHE EDUCATIVE E AMBIENTE: Andrea Carletti (Bibbiano)
COORDINAMENTO POLITICHE CULTURALI: Carlo Perucchetti (Sant’Ilario)
COORDINAMENTO POLITICHE PROMOZIONE DEL TERRITORIO E ATTIVITA’ PRODUTTIVE: Luca Bolondi (Canossa)
CAPOGRUPPO MAGGIORANZA: Fabrizio Menozzi (Cavriago)
VICECAPOGRUPPO MAGGIORANZA: Mattia Veneselli (Bibbiano)
REFERENTE RELAZIONI CON LE MINORANZE: Germano Artioli (Campegine)

 

Il Presidente uscente Franco Palù e il nuovo Presidente Luca Ronzoni

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

25-11-2021 16:11

Questa pagina ti è stata utile?