Salta al contenuto
Carlo Lucarelli racconta

La Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati è nata nel 2004 dalla volontà di Regione Emilia-Romagna, province e comuni, per assicurare sostegno immediato a vittime e sopravvissuti di reati dai quali derivino la morte o un danno gravissimo alla persona.

Ha finora dato sostegno a circa 1.000 persone - in grande maggioranza donne e bambini - vittime di reati gravi e gravissimi: omicidi consumati e tentati; gravi maltrattamenti in famiglia; violenza di genere anche in ambito extra-familiare; stalking; violenza e abusi su minori; reati a sfondo sessuale; rapine, aggressioni, danneggiamenti gravissimi

I contributi dei soci sono utilizzati per far fronte a spese sanitarie, di cura e assistenza tanto delle vittime che dei loro figli o familiari; per sostenere i percorsi di studio, socialità e recupero della delicata quotidianità cui hanno diritto di bambini e ragazzi coinvolti; per l’autonomia personale, abitativa e lavorativa di donne in uscita da percorsi di violenza; per acquistare o ripristinare i beni materiali necessari per ricominciare una vita normale; per contribuire alle spese legali.

Presidente della fondazione è lo scrittore e regista Carlo Lucarelli.

L'Unione, già socia della Fondazione, alla quale trasferisce un contributo annuo di 2.500 euro, ha deciso nel 2022 di stanziare un ulteriore contributo staordinario per sostenere questa delicata attività. Per condividere con il territorio l’importanza delle attività svolte dalla Fondazione, l’Unione promuove una serata informativa con Carlo Lucarelli.

Durante l’iniziativa, che si terrà il 14 Ottobre alle ore 21.00 presso la sala polivalente di Praticello, in via Cicalini 14 (Comune di Gattatico) Lucarelli narrerà, con la competenza che gli è solita, alcune storie significative.

La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi presso la segreteria organizzativa dell’Unione.

Tel 0522 243711

segreteria@unionevaldenza.it

Il presidente dell’Unione Luca Ronzoni dichiara:

“L’attenzione e le risorse che riusciremo a convogliare su questo tema permetteranno alla Fondazione di assicurare le giuste risposte alle vittime che ne hanno bisogno, e di giocare appieno il proprio ruolo nella rete dei servizi e degli attori dei nostri territori.

Una persona di grande spessore come Carlo Lucarelli sta mettendo il proprio impegno e la propria visibilità per questa importantissima iniziativa. Come Sindaci della Val d’Enza intendiamo sostenerlo e mettere a disposizione della Fondazione il patrimonio di impegno e solidarietà che da sempre caratterizza la Val d’Enza”.

Per informazioni:

Tel 0522 243711

segreteria@unionevaldenza.it


Ultimo aggiornamento

30-11-2022 13:11

Questa pagina ti è stata utile?